Risparmiare sul riscaldamento

Evitare di far aerare a lungo le stanze. E’ preferibile far circolare l’aria aprendo completamente le finestre nelle ore centrali della giornata. Ricambiare l’aria della casa o tenere una finestra aperta quando la caldaia è accesa causa un consumo inutile di gas o di gasolio.

Dove possibile, installate doppi vetri nei serramenti delle finestre e delle porte finestre per impedire la dispersione termica. Oggigiorno alcune soluzioni integrate sono molto interessanti anche per le tipologie di finiture offerte.

L’uso dei pannelli radianti a pavimento consente di irraggiare il calore dal pavimento o dalle pareti eliminando del tutto il termosifone tradizionale. L’irraggiamento del calore dal basso garantisce un comfort migliore richiedendo minori temperature nell’impianto (max 35/38°C di esercizio) con un sensibile risparmio di energia. Con lo stesso principio l’irraggiamento del calore può arrivare dalle pareti stesse medianti le pannelli radianti a parete.

Eliminare sempre l’aria dai radiatori siano essi di acciaio, alluminio o ghisa per mantenere sempre la massima efficienza. L’aria presente nelle tubazioni dell’impianto può depositarsi con il tempo nei radiatori impendendone il pieno riscaldamento e provocando una caduta di efficienza dell’impianto e della resa della caldaia.

Nelle ore notturne non spegnere mai la caldaia e regolate il timer per evitare che la temperatura scenda troppo nella notte. Un ambiente mediamente caldo (19°C) sarà più facile da mantenere tale senza obbligare la caldaia ad accensioni alla massima potenza per riportare in temperatura tutta la casa. Piccole accensioni ripetute nel corso di tutta la giornata producono meno consumo di gas metano ed inquinamento rispetto ad impianti costretti a lavorare a “ritmi alternati” (acceso/spento).

Mantenere le tapparelle chiuse nelle ore notturne per mantenere calda la casa. I vetri, se non di ultima generazione, possono provocare una dispersione del calore interno raffreddando la stanza e costringendo la caldaia a lavorare in sessioni ripetute.

Evitate di coprire o chiudere i termosifoni con mobili o tende. Per irraggiare la stanza non devono esserci ostacoli tra il corpo scaldante e l’ambiente. In ogni caso, per aumentare l’efficienza dei radiatori all’interno di nicchie ricavate sotto le finestre è sufficiente porre una tavola di materiale isolante tra parete e termosifone.

Considerate sempre che l’uso delle stufette elettriche vi costerà molto in energia elettrica. Se fate molto uso delle stufette elettriche vi conviene valutare un intervento migliorativo sull’impianto di riscaldamento o aumentare gli elementi dei termosifoni.

Se avete un impianto di riscaldamento centralizzato chiedete al vostro amministratore un sistema di contabilizzazione del calore per dividere la spesa condominiale sulla base dell’effettivo utilizzo del riscaldamento.